Asili nido, nota unitaria dei sindacati catanesi: "Fondamentale non perdere fondi Pac"

"Nel corso del tavolo di confronto sugli asili nido catanesi tra sindacati e amministrazione comunale tenutosi venerdì scorso, sono emersi due elementi importanti". E' quanto emerge da una nota unitaria delle segreterie catanesi di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, FP Cgil. Cisl FP, UIL FPL e UGL enti locali

foto archivio

"Nel corso del tavolo di confronto sugli asili nido catanesi tra sindacati e amministrazione comunale tenutosi venerdì scorso, sono emersi due elementi importanti". E' quanto emerge da una nota unitaria delle segreterie catanesi di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, FP Cgil. Cisl FP, UIL FPL e UGL enti locali.

" Il rischio di perdere i fondi PAC - si legge nella nota - attraverso i quali potranno anche essere ridimensionati i costi delle rette, è alto e potrebbe verificarsi se non aumenterà il numero di iscritti attualmente fermo a sole 360 unità. Inoltre,  è stata fissato per giorno 14 l'incontro tecnico che dovrebbe appurare ciò che Cgil, Cisl e Uil e UGL, insieme alle relative sigle di categoria, hanno sottolineato con forza nei giorni scorsi e cioè l'evidente difetto del nuovo bando, sottodimensionato rispetto ai costi di lavoro reali previsto dal contratto nazionale delle coop. Smentiamo invece che nel corso dello stesso incontro siano stati annunciati licenziamenti come comunicato stamattina da un sindacato autonomo".

"La perdita di posti di lavoro potrà essere invece evitata se tutti gli asili nido conteranno nuovi iscritti, obiettivo raggiungibile se il Comune di Catania avvierà una seria ed efficace campagna di promozione che veicoli, senza costi aggiuntivi, il messaggio che serve, e cioè che l'offerta dell'asilo nido pubblico è ancora disponibile. Per questo chiediamo a tutte le forze sociali di evitare pericolosi allarmismi e di rimanere uniti affinché l'obiettivo comune e fondamentale per la collettività venga centrato: e cioè la sicurezza di un asilo nido pubblico  e di qualità per tutti i cittadini catanesi, indipendentemente dal loro reddito" .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento