Cronaca

Asp 3, chiesta la proroga del contratto per 47 lavoratori Co.co.pro

A segnalare il caso è il segretario generale della Fp Cgil di Catania, Gaetano Agliozzo, che oggi ha inviato una nota all'assessorato alla Salute e ai vertici dell'ASP 3 e alla presidenza della 4° commissione regionale Servizi sociali

La mancata proroga di 47 contratti di lavoro Co. co. pro. all'Asp di Catania arreca un danno agli utenti di Acireale, Paternò e Caltagirone. Eppure, le disposizioni del Ministero della Salute del 2013 e le note stilate nell'anno appena conclusosi dall'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, parlano chiaro:  la proroga dei contratti è prevista proprio per garantire i livelli essenziali di assistenza. A segnalare il caso è il segretario generale della Fp Cgil di Catania, Gaetano Agliozzo, che oggi ha inviato una nota all'assessorato alla Salute e ai vertici dell'ASP 3 e alla presidenza della 4° commissione regionale Servizi sociali .

"Il ministero e l'assessorato regionale chiariscono nero su bianco nelle note ufficiali che la  proroga dei contratti non costituisce una nuova assunzione, trattandosi appunto di un lavoro flessibile - sottolinea Agliozzo- E dunque sussistono tutti gli elementi  utili a prorogare il rapporto di lavoro, beneficiando così  il servizio agli utenti e riconoscendo altri mesi di attività a lavoratori che già per molti mesi hanno prestato un servizio professionale di alta qualità, per lo più in contesti delicati come quello del sostegno psicologico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asp 3, chiesta la proroga del contratto per 47 lavoratori Co.co.pro

CataniaToday è in caricamento