Cronaca

Astrazeneca, passa alla Procura di Messina l'inchiesta sulla morte del poliziotto Davide Villa

Gli accertamenti urgenti sono stati avviati dai pm etnei che ieri hanno però trasmesso il fascicolo ai colleghi di Messina, competenti perchè la vittima era sposata con una giudice in servizio a Catania

Passa alla Procura di Messina l'inchiesta sulla morte di Davide Villa, il poliziotto dell'Anticrimine di Catania deceduto il 7 marzo, 12 giorni dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca. Gli accertamenti urgenti sono stati avviati dai pm etnei che ieri hanno però trasmesso il fascicolo ai colleghi di Messina, competenti perchè la vittima era sposata con una giudice in servizio a Catania. Per legge la Procura competente, visto il coinvolgimento come persona offesa di un magistrato di Catania, è infatti quella di Messina. Villa aveva iniziato a stare male il giorno successivo all'inoculazione della dose. Le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso. Al pronto soccorso gli è stata diagnosticata una trombosi che avrebbe poi causato un'emorragia celebrale. L'inchiesta sul decesso, ora coordinata dal procuratore Maurizio de Lucia, è stata aperta su iniziativa dei pm etnei. La famiglia di Villa non ha presentato denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Astrazeneca, passa alla Procura di Messina l'inchiesta sulla morte del poliziotto Davide Villa

CataniaToday è in caricamento