Belpasso, incendio in una dependance: donna incinta intossicata

La donna sarebbe intervenuta nel tentativo di salvare alcuni oggetti, ma ha deciso di tornare sui suoi passi. Nessun danno al feto

Una quarantenne incinta è rimasta intossicata in maniera non grave nel corso dell’incendio che è scoppiato martedì sera in una rudimentale dependance di via Casalini, in contrada Valcorrente, a Belpasso.

La donna sarebbe intervenuta nel tentativo di salvare alcuni oggetti, ma per fortuna ha deciso di tornare sui suoi passi. Il casotto, che conteneva materiale infiammabile, era attaccato all’abitazione della donna.

Durante le operazioni di spegnimento del rogo – durato circa due ore - la donna ha accusato un malore e sul posto è intervenuta un’unita di rianimazione del 118. Visitata sul posto, non c’è stato bisogno di ricorrere al pronto soccorso. La quantità di fumo ingerita dalla paziente non ha provocato danni a lei e al feto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento