Cronaca Biancavilla

Biancavilla, tentato omicidio: uomo colpito a fucilate

Protagonisti alcuni ignoti che, a bordo di un'auto, hanno prima travolto Giuseppe Amoroso, 44 anni, mentre era alla guida del suo ciclomotore, e poi gli hanno esploso alcuni colpi di fucile, centrandolo al braccio e al fianco destri

Tentativo di omicidio ieri sera a Biancavilla. Protagonisti alcuni ignoti che, a bordo di un'auto, hanno travolto Giuseppe Amoroso, di 44 anni, mentre era alla guida del suo ciclomotore, e poi gli hanno esploso contro un colpo di fucile, centrandolo al braccio e al fianco destri.

L'uomo, che era stato arrestato due anni fa per detenzione di armi da carabinieri della compagnia di Paternò, aveva l'obbligo di firma e di rientrare a casa la sera. Ricoverato e medicato nel locale ospedale, non corre pericolo di vita.

La pista privilegiata da militari dell'arma, che indagano sul tentativo di omicidio, è quella di una faida che da oltre un anno è in corso tra la criminalità organizzata di Biancavilla. Giuseppe Amoroso, infatti, è ritenuto dagli investigatori affiliato al clan Toscano-Mazzaglia. L'inchiesta è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biancavilla, tentato omicidio: uomo colpito a fucilate

CataniaToday è in caricamento