Bilancio 2016, approvato con 16 voti favorevoli: molti gli assenti tra l'opposizione

Alla fine di una lunga seduta serale il documento fiscale ottiene l'approvazione dell'aula. Molti gli assenti tra le file dell'opposizione e monta il malumore. "Occasione sprecata per dare una sonora batosta all'amministrazione Bianco", lamenta il consigliere Sebastiano Anastasi

Dopo una seconda seduta serale, alla fine di una corsa al cardiopalma, l'amministrazione porta a casa l'approvazione del rendiconto 2016. Alle 23.45 con 16 voti favorevoli, 2 voti astenuti e 4 contrari (tutti del gruppo di Grande Catania) il documento fiscale ottiene il benestare del senato cittadino facendo tirare un sospiro di sollievo per i dipendenti comunali, quelli delle società partecipate e delle cooperative sociali. L'erogazione dei fondi necessari per il pagamento dei loro stipendi di luglio e agosto era stata messa in discussione da una possibile bocciatura, motivo per il quale, a causa della scarsa tempistica di analisi, molti consiglieri comunali avevano messo in discussione l'azione dell'amministrazione guidata da Enzo Bianco

Un risultato ottenuto grazie ai voti di buona parte della maggioranza che, tuttavia, sarebbe potuto essere stravolto qualora avessero espresso il proprio parere negativo i cosiddetti dissidenti di maggioranza Niccolò Notarbartolo e Sebastiano Arcidiacono, ma anche buona parte dell'opposizione. Al momento della votazione sono infatti usciti fuori dall'emiciclo Manlio Messina e Ludovico Balsamo di Fratelli d'Italia, mentre il terzo componente del gruppo, Franco Saglimbene era assente. Ma non solo. Mancavano all'appello anche Riccardo Pellegrino e Santi Bosco di Forza Italia, Carmelo Nicotra di Area Popolare, Carmelo Sgroi e Salvatore Tomarchio. Se fossero rientrati a votare "no", il bilancio non sarebbe stato approvato. 

"Non avevano i numeri - scrive su Facebook il consigliere di Grande Catania Sebastiano Anastasi - a furia di far saltare sempre il numero legale tanti hanno perso una occasione per dare una sonora batosta a Bianco. Ma non è stato così". "Noi siamo usciti per capire cosa fare, se insomma ci fosse la concreta possibilità di bocciare il provvedimento - dichiara Ludovico Balsamo a CataniaToday - poi non siamo rientrati perché abbiamo visto che c'erano già 16 voti favorevoli, mentre in totale tra astenuti e contrari sarebbero stati solo 6. Sarebbe stato inutile restare - conclude - e abbiamo deciso di non essere complici, restando in aula e garantendo il numero legale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento