rotate-mobile
Cronaca Acireale

Acireale, bilancio partecipato: ammesse cinque idee progettuali

Sono cinque le idee progettuali che hanno superato il vaglio del comitato tecnico e, quindi, potranno essere sottoposte al voto della cittadinanza

Sono cinque le idee progettuali che hanno superato il vaglio del comitato tecnico e, quindi, potranno essere sottoposte al voto della cittadinanza per quanto attiene il “bilancio partecipativo”, in programma dal 24 ottobre al 7 novembre prossimi al Centro Direzionale di via degli Ulivi 21, e Ufficio Urp, al Palazzo di Città con ingresso da via Lancaster 13, dalle 9 alle 13 tutti i giorni, compresi sabato e domenica, il martedì anche dalle 15 alle 18 ad eccezione del primo novembre (festivo), data in cui il seggio resterà aperto soltanto nella fascia mattutina (9/13).

Si tratta di “Rallenta per una vita in più”, proposto da don Claudio Catalano per conto della Parrocchia Santa Maria Ammalati, “Stazzo ha a cuore la salute”, proposto da Salvatore Greco, “Realizzazione di un campetto multidisciplinare (pallacanestro e pallavolo), proposto da Lino Russo, “Luce alla storia. Riaccendiamo le luci in piazza Lionardo Vigo (San Sebastiano), proposto da Fabrizio Pugliatti, “Restauro della statua di Gesù Redentore”, proposto da Giuseppe Zappalà. L’iter è stato seguito dall’assessorato al Bilancio, retto da Francesco Coco, e curato nei dettagli dall’Area Finanziaria, diretta da Maria Antonia Battaglia, con responsabile unico del procedimento Loredana Greco.

Il comitato tecnico che ha valutato le istanze era presieduto dal sindaco, Stefano Alì, e composto dall’assessore Francesco Coco, dal dirigente dell’Area Tecnica, Andrea Giudice, e da Loredana Greco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, bilancio partecipato: ammesse cinque idee progettuali

CataniaToday è in caricamento