Scoperta bisca clandestina dentro salone da barbiere: 18 denunciati

Un 32enne di Adrano aveva allestito due tavoli da gioco all'interno del suo esercizio

I carabinieri di Biancavilla, con il supporto dei colleghi del “Battaglione Sicilia”, hanno denunciato un 32enne di Adrano per esercizio di giochi d’azzardo aggravato ed altre 17 persone per partecipazione a giochi d’azzardo. Il biscazziere, un parrucchiere residente ad Adrano, nel giorno di chiusura settimanale del lunedì aveva da tempo trasformato la propria barberia in una vera e propria bisca clandestina, suddividendo in due ambienti lo spazio disponibile con una parete in cartongesso. L’affluenza dei giocatori all’interno della bisca, però, determinava la presenza di numerosi veicoli davanti il locale, nonostante fosse giorno di chiusura settimanale. La strana concomitanza, reiterata più volte nel tempo, non è passata inosservata ai militari, i quali grazie a una breve ma proficua attività info-investigativa, hanno organizzato una visita in quel luogo per dare certezza alle loro ipotesi. In effetti alcuni militari in borghese, approfittando della breve uscita di un partecipante all’esterno del locale per fumare una sigaretta, sono entrati all’interno della bisca impedendo così ai partecipanti di cancellare le prove e quindi, supportati dagli altri colleghi nel frattempo intervenuti, hanno trovato tutti soggetti all’interno – rigorosamente senza mascherina e a stretto contatto l’un l’altro - mentre erano impegnati in un “poker”, oltre ad avere a disposizione un frigobar e degli espositori di patatine. L’arredo della sala, inoltre, era costituito da 2 tavoli da gioco con due confezioni di fiches, 10 mazzi di carte da gioco e, soprattutto, un quaderno con le annotazioni inerenti le somme di denaro vinte, perse o semplicemente oggetto di puntata da parte dei giocatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento