Bomba davanti a distributore tabacchi, identificata la vittima: 19enne incensurato e studente

E' un 19enne, Agatino Cristian Giustino, la vittima dell'esplosione dell'ordigno che, con un complice, aveva piazzato davanti ad un distributore automatico di sigarette

E' un 19enne, Agatino Cristian Giustino, la vittima dell'esplosione dell'ordigno piazzato, con un complice, davanti ad un distributore automatico di sigarette nel popoloso rione Librino di Catania. Era uno studente che abitava nello stesso quartiere dove è morto. Indagini dei carabinieri sono in corso per individuare il suo complice.

L'esplosione ha danneggiato auto e balconi. A permettere di ricostruire la dinamica dell'accaduto la visione, da parte dei carabinieri che indagano, di registrazioni effettuate da sistemi di videosorveglianza dell'esercizio commerciale. Nel filmato si vedono due giovani, con il volto travisato, arrivare con uno scooter in viale Moncanda e collocare un pacco, che poi si rivelerà un ordigno, davanti al distributore automatico. Si allontanano, uno verso destra e l'altro verso sinistra, in attesa dell'esplosione, che non avviene subito.

Uno dei due torna indietro e in quel momento la bomba deflagra centrandolo in pieno e uccidendolo sul colpo. Pezzi del distributore sono scaraventati con violenza contro auto e balcone, danneggiandoli. Il complice fugge con lo scooter con cui era arrivato. Una dinamica che fa pensare a militari dell'Arma all'azione di due ladri poco esperti nell'uso di esplosivi. Sul posto arrivano subito carabinieri, ambulanze e vigili del fuoco.

Il rione è tra quelli considerati ad alto rischio criminale, e la tabaccheria, di proprietà da un quarto di secolo della madre di un esponente del M5s al Consiglio Comunale di Catania, Graziano Bonaccorsi, è stata oggetto di una decina di 'assalti' da parte di criminali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento