Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

L'ordigno probabilmente serviva per far esplodere la macchinetta delle sigarette e rubare merce e incasso ma chi ha piazzato il materiale esplosivo è stato investito ed ucciso dalla carica

Un ladro, ancora non identificato, è rimasto ucciso a Librino nella deflagrazione di un ordigno che stava per piazzare davanti a un distributore automatico di sigarette di una rivendita di tabacchi. Un complice che era con lui è fuggito. L'esplosione ha danneggiato alcune auto posteggiate lì vicino. E' avvenuto intorno alle 4 della notte scorsa al viale Castagnola. Sul posto i carabinieri della sezione investigazioni scientifiche del reparto operativo del comando provinciale e della compagnia di Fontanarossa. 

Bomba davanti a distributore di tabacchi, morto un giovane | Video

La vittima, apparentemente un giovane ventenne, è sprovvista di documenti e non è stata ancora identificata. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri che indagano, l'uomo con un complice, entrambi col volto travisato, si sarebbe avvicinato al distributore automatico di una rivendita di tabacchi per forzarlo e rubare le sigarette e i soldi che conteneva.

Per fare questo i due hanno utilizzato un ordigno rudimentale che sarebbe deflagrato mentre erano ancora in 'azione'. Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenuti i vigili del fuoco e personale medico del 118. Sull'accaduto ha aperto un'inchiesta la Procura distrettuale di Catania.

La Scientifica ha acquisito le immagini di videosorveglianza, dalle quali si evince la presenza di due soggetti. Al momento dell'esplosione uno dei due era riparato dietro ad un muro mentre l'altro, il ragazzo deceduto, si vede sbalzare violentemente e andare a sbattere contro un furgoncino posteggiato. L'altro ladro è scappato ed è attualmente ricercato. Dalle prime ricostruzioni, la carica esplosiva, all'interno della macchinetta, avrebbe aumentato la potenza detonante. La forte esplosione ha fatto sbalzare via la gabbia di metallo di protezione della macchinetta sul lato opposto della carreggiata andando a colpire il bancomat della banca che si trova di fronte. La persona deceduta aveva appena 18 anni.

Aggiornamento del 20 febbraio ore 20.52 // Aggiunti particolari sull'età del deceduto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento