Caltagirone, rubate ostie consacrate: "Fatto grave, prego perchè si ravvedano"

Ostie consacrate rubate dalla chiesa della Sacra Famiglia. E' successo la notte scorsa: a renderlo noto la Diocesi, aggiungendo che sul posto sono giunte le forze dell'ordine per gli accertamenti. Il vescovo, Mons. Calogero Peri: "Fatto grave che scuote l'intera comunità"

Ostie consacrate rubate dalla chiesa della Sacra Famiglia. E' successo a Caltagirone la notte scorsa: a renderlo noto la Diocesi, aggiungendo che sul posto sono giunte le forze dell'ordine per gli accertamenti. Il vescovo, Mons. Calogero Peri, ha commentato così l'accaduto: "È un fatto grave che scuote l'intera comunità ecclesiale e cittadina. Invito i fedeli a stringersi in preghiera, attorno a me, alla comunità parrocchiale e ai sacerdoti, affinché simili atti non ci lascino smarriti, ma ci spronino, ancora di più, a rivolgere il nostro sguardo verso Gesù Eucaristia centro vitale della comunità, nutrimento dei fedeli, presenza di Dio che si dona ai noi per aprire la nostra esistenza a Lui".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora ignoti gli autori del gesto. Intano giovedì prossimo alle 18.00 nella Parrocchia della Sacra Famiglia Mons. Peri, con la partecipazione dei sacerdoti di Caltagirone, presiederà una Messa di riparazione con adorazione eucaristica. "L'Eucaristia - ha aggiunto il Vescovo - sostiene e trasforma l'intera vita quotidiano. Non c'è nulla di autenticamente umano che non trovi nell'Eucaristia il compimento e la pienezza. Con questo atto i responsabili hanno voluto negare non solo questa logica, ma la logica stessa dell'amore che si fa comunione, condivisione, reciprocità, corresponsabilità, dono". "Prego pertanto per loro - ha infine sottolineato - affinché possano presto ravvedersi e non si rendano responsabili di ulteriori gravi azioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento