menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tributi non pagati al comune di Caltagirone: 4.970 ingiunzioni di pagamento

Le somme da recuperare sono 1.230.223 euro per l'Ici, 1.689.924 euro per la Tarsu e 108.098 euro per la riscossione di 783 verbali per violazioni al codice della strada. Seguiranno, nelle prossime settimane, avvisi di accertamento per oltre 4 milioni di euro

Ammontano a circa 3 milioni di euro i tributi non pagati al Comune di Caltagirone per i quali sono in fase di invio, da parte dell'Ente locale, 4.970 ingiunzioni di pagamento ai contribuenti che, negli anni scorsi, non hanno versato la tassa sui rifiuti e quella sulla proprietà, neppure dopo avere ricevuto gli avvisi di accertamento.

Le somme da recuperare sono 1.230.223 euro per l'Ici, 1.689.924 euro per la Tarsu e 108.098 euro per la riscossione di 783 verbali per violazioni al codice della strada. Seguiranno, nelle prossime settimane, avvisi di accertamento per oltre 4 milioni di euro, anch'essi riconducibili a tributi non pagati, ma giunti ancora in una fase precedente a quella delle ingiunzioni.

E' un'iniziativa del Servizio Tributi, che si avvale della collaborazione del Centro servizi territoriale Cst Messenia. Alle ingiunzioni, nel caso in cui esse resteranno inevase, seguirà l'azione coattiva.

"Il nostro obiettivo - spiega il commissario straordinario Mario La Rocca - è migliorare l'efficacia e la qualità dei servizi e realizzare l'equità fiscale, puntando alla riduzione dell'elusione e dell'evasione. Oggi più che mai, infatti, di fronte alla costante riduzione di risorse provenienti da Stato e Regione, al Comune si impone una particolare responsabilità nel garantire, attraverso la riscossione dei tributi, servizi indispensabili per gli stessi cittadini. Ma siamo anche consapevoli della situazione di grave crisi economica e per i cittadini che, pur volendo mettersi in regola, trovano impossibile farlo alle condizioni ordinarie abbiamo previsto la possibilità di rateizzazioni e compensazioni". Le rate, di almeno 100 euro al mese, possono essere fino a un massimo di 72 in base all'entità del debito. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento