Campo Antimafia 2015 al San Teodoro Liberato di Librino, dal 20 al 30 luglio

L'assegnazione del San Teodoro, per anni lasciato in stato di abbandono prima di essere "liberato" dal basso in virtù di una legalità democratica portata avanti dalla cittadinanza, non deve essere visto come la fine di un percorso bensì come una ragione per proseguire insieme sulla strada della giustizia sociale

Anche quest'anno il campo antimafia organizzato da Arci, Cgil e Spi si terrà al campo San Teodoro Liberato. La scelta di continuare questo percorso nel quartiere di Librino, un tempo borgo agricolo e oggi simbolo di degrado urbano e malaffare, è una scelta sociale e politica che intende proseguire il discorso già avviato negli anni precedenti sulla riappropriazione degli spazi.

L'assegnazione del San Teodoro, per anni lasciato in stato di abbandono prima di essere "liberato" dal basso in virtù di una legalità democratica portata avanti dalla cittadinanza, non deve essere visto come la fine di un percorso bensì come una ragione per proseguire insieme sulla strada della giustizia sociale. Il tema di quest'anno sarà il nesso esistente tra mafia e degrado ambientale, un problema presente non solo nella città di Catania ma anche nei paesi della sua provincia.

Durante le dieci giornate sono previsti degli incontri di formazione specifica sul tema dell'antimafia sociale con la collaborazione di esperti del settore, oltre ad attività pratiche come la coltivazione degli orti sociali e l'utilizzo del teatro dell'oppresso come strumento di indagine sociale. Il campo si svolgerà dal 20 al 30 luglio e per iscriversi è prevista una quota di partecipazione di 40 euro, che andrà a coprire le spese di vitto e alloggio. Per ulteriori informazioni potete visitare il sito: https://antimafiasociale.arcicatania.org o scrivere a campoantimafia.catania@gmail.com La registrazione dovrà essere effettuata presso il sito: www.campidellalegalita.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento