Il capo della mobile Antonio Salvago lascia Catania, arriverà Basile

Il dirigente andrà a Napoli: un ruolo impegnativo e prestigioso. Nel suo curriculum etneo sono racchiuse importanti operazioni di polizia

Cambio al vertice, nella squadra mobile catanese: il dottor Antonio Salvago va a dirigere una delle squadre mobili che può, attualmente, essere annoverarta tra le più impegnative d’Italia: quella di Napoli. E, nelle parole del questore Alberto Francini, i sensi di stima e di gratitudine per aver brillantemente diretto, per circa sei anni, la mobile di Catania, conseguendo importantissimi risultati in tema di operazioni contro la criminalità organizzata catanese, in ambiti nazionali e internazionali, e contro numerose e agguerrite organizzazioni criminali extracomunitarie.

“Il suo stile e la sua professionalità sono di dominio pubblico”, ricorda il Questore, che aggiunge che “il dipartimento della pubblica sicurezza, consapevole di avere nel dott. Salvago uno dei migliori investigatori a livello nazionale, ha voluto premiarlo per il suo impegno e destinarlo, di conseguenza, a quella che forse può essere attualmente considerata come la squadra Mobile più impegnativa d’Italia: quella di Napoli”. Complimentandosi con lui, il questore Francini ringrazia Antonio Salvago per tutto il lavoro profuso in questa provincia e per il prestigio che la sua azione ha portato a tutta la polizia, augurandogli sempre maggiori successi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal prossimo 6 maggio, a capo della squadra mobile etnea arriverà il dirigente Marco Basile, di nuova assegnazione. Solo nei primi mesi del 2019, la mobile di Catania ha raggiunto il ragguardevole risultato di 331 arresti, tra i quali 13 latitanti, contandosi pure diverse e importanti operazioni di polizia giudiziaria, nei diversi ambiti della lotta alla criminalità organizzata e allo spaccio di stupefacenti, del contrasto ai reati predatori e di sfruttamento della prostituzione e della tratta di esseri umani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Sangue in Corso Sicilia: accoltellato un uomo, residenti esasperati

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento