Carabinieri, controllo del territorio a Giarre e Piedimonte etneo

Arrestato anche un 27enne per atti persecutori, rapina, lesioni e danneggiamento

I carabinieri di Giarre hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nell’ambito del piano denominato “Modello Trinacria”, ottenendo i seguenti risultati:

-    arrestato un 27enne, di Piedimonte Etneo, per atti persecutori, rapina, lesioni e danneggiamento. Il giovane, nonostante il divieto di avvicinarsi all’ex convivente, una 23enne di Fiumefreddo di Sicilia, ieri sera ha bloccato la ragazza nei pressi della sua abitazione e dopo averla aggredita con schiaffi gli ha sottratto la somma contante di 90 euro ed il telefono cellulare, che poi ha danneggiato. La vittima è stata trasportata e medicata al pronto soccorso dell’ospedale di Taormina dove i sanitari le hanno riscontrato delle ecchimosi alla faccia. L’arrestato è stato ristretto nel carcere di piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria; 
 
-    denunciato una 42enne, di Giarre, per furto aggravato. I carabinieri, coadiuvati da personale tecnico dell’Enel, hanno accertato che la donna aveva allacciato fraudolentemente il contatore delle propria abitazione direttamente alla rete elettrica pubblica;

-    denunciato un 51enne, catanese già gravato da pregiudizi penali, per tentato  furto. I militari, a conclusione di una veloce attività info investigativa, hanno accertato che l’uomo nei giorni scorsi ha tentato un furto nell’abitazione di un 36enne a Fiumefreddo di Sicilia;
  
-    denunciato un 17enne, originario del Marocco residente a Giarre, per falsa attestazione a Pubblico Ufficiale di identità personale. Il giovane durante un controllo ha fornito ai militari una falsa identità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre sono stati segnalati alla Prefettura di Catania quattro giovani poiché trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti. 
Nel medesimo contesto operativo i militari hanno controllato 50 persone, 20 veicoli, eseguite 2 perquisizioni personali e 4 domiciliari ed elevate 12 sanzioni al codice della strada per un valore complessivo di 2200 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento