menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carenza di aule a Sant'Agata Li Battiati, il sindaco cerca risorse finanziarie per le locazioni

Il primo cittadino Marco Rubino:"Voglio denunciare apertamente come questa carenza derivi dalla assoluta incertezza dei finanziamenti ministeriali"

L'anno scolastico inizia con disagi che stanno interessando diversi comuni dell'hinterland etneo: carenza di aule e doppi turni rimangono le criticità maggiori che famiglie, personale delle scuole amministratori locali devono subire in assenza di un supporto diretto da parte del governo nazionale. È il caso del Comune di Sant'Agata Li Battiati, dove da alcuni giorni è montata la protesta di genitori e utenti che attendono risposte chiare sulle modalità di avvio dell'anno scolastico. Il sindaco Marco Rubino ha inviato una lettera aperta alla comunità con la quale spiega la situazione attuale: “Alla vigilia dell'apertura del nuovo anno scolastico, pur avendo lavorato seriamente, con la collaborazione della giunta tutta e dei dirigenti, il comune di Sant'Agata Li Battiati si ritrova in carenza di aule. Voglio, con questa nota, denunciare apertamente come questa carenza derivi dalla assoluta incertezza dei finanziamenti ministeriali, richiesti tempestivamente e nel rispetto di tutte le condizioni poste. È di ieri la comunicazione informale del Ministero competente che non può garantire né che il finanziamento venga attribuito al nostro comune, né, tantomeno, la tempistica in caso positivo”. L'amministrazione comunale sta attualmente verificando la possibilità di reperire risorse dal proprio bilancio per provvedere alla locazione provvisoria di aule. Tra i genitori circola anche la voce di un'autotassazione per poter finanziare l'affitto di locali. Contestualmente il sindaco ha inoltrato formale richiesta al governo nazionale con la quale chiede “rispettosamente ma con fermezza, di voler concedere il finanziamento richiesto e di darne comunicazione urgente considerati i tempi di inizio dell'anno scolastico e l’interesse pubblico al regolare svolgimento dello stesso onde assicurare il fondamentale diritto all’istruzione dei bambini e ragazzi e rassicurare i genitori e cittadini interessati a tale attività”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Pulizie di casa - Proprietà e benefici dell'aceto

Salute

Ospedale Garibaldi Nesima, nuovi microscopi per l'oftalmologia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento