Caso Speziale, il legale: "Revisione a Messina, adesso tireremo fuori tutto"

Secondo l'avvocato Lipera a Catania "clima strano" sul processo: "Strano fu che la polizia indagò su un fatto in cui c'era di mezzo un poliziotto. Di solito, se una macchina della polizia investe un cittadino intervengono i carabinieri e viceversa"

Il 2 febbraio i legali di Antonino Speziale presenteranno un'istanza " per l'assurda e ingiusta condanna, e poi speriamo bene". Queste le parole dell'avvocato Giuseppe Lipera, il legale del ragazzo accusato dell'omicidio dell'ispettore di polizia Filippo Raciti durante gli scontri del derby tra Catania e Palermo del 2 febbraio 2007.

La revisione si svolgerà a Messina, dove si trova la Corte d'Appello più vicina a Catania sede del processo. "Anche se andremo soltanto a 100 chilometri di distanza, troveremo un ambiente giudiziario totalmente diverso, finalmente un clima migliore da quello strano di Catania - ha spiegato Lipera - Così come strano fu che la polizia indagò su un fatto in cui c'era di mezzo un poliziotto. Di solito, se una macchina della polizia investe un cittadino intervengono i carabinieri e viceversa. Adesso tireremo fuori tutto".

Antonino Speziale si trova attualmente detenuto nel penitenziario di Brucoli. "Deve scontare altri sei anni - ricorda l'avvocato - ma vogliamo tirarlo fuori subito, anche se non sarà mai ripagato sulla libertà perduta, non c'e' una cifra che possa ripagare di un dolore di un processo, di un'accusa di condanna. E' un problema che ci porremo dopo, intanto facciamo acclarare la verità. Chi ha avuto modo di leggere un po' di carte sul gruppo di facebook 'Caso Speziale, analisi minuziosa di un errore giudiziario', avrà avuto modo di constatare che quello che stiamo facendo  è piu' che giusto e legittimo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento