Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Presentato in Comune il progetto "Catania va online"

Flazio è un site builder che raccoglie 250 mila imprese e privati che hanno creato un proprio sito in maniera del tutto gratuita

“Una splendida iniziativa che vede il coinvolgimento dell’ Accademia di Belle Arti e la startup catanese “ Flazio”. Il sindaco Salvo Pogliese ha presentato con l’assessore Barbara Mirabella l’evento che si terrà nella sede della Galleria di Arte Moderna di via Castello Ursino 26il prossimo 12 aprile a partire dalla ore 9 e fino alle 19.

“ La valorizzazione del brand Catania e di Catania come destination, alla quale la Giunta Pogliese sta lavorando- ha detto l’assessore Mirabella- non può prescindere dall’immagine che ha sul web il nostro territorio. Piccole e medie imprese possono contribuire dando ulteriori chiavi di comprensione della città con un approccio digitale che attualmente è basso. Siamo quindi lieti di stare al fianco una azienda fatta da giovani, per dare opportunità concrete di visibilità digitale. Raccontando se stessi si racconterà anche l’intero territorio”. Alla presentazione erano presenti anche Flavio Fazio di Flazio e il designer Dario Privitera, Vincenzo Tromba direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania, Giuseppe Molino di Arti Grafiche Etna, Pierluigi Di Rosa direttore editoriale di Sud Press, il capo di Gabinetto Giuseppe Ferraro. Flazio è un site builder che raccoglie 250 mila imprese e privati che hanno creato un proprio sito in maniera del tutto gratuita.

Il progetto presentato oggi prende il nome del sito “www.cataniavaonline.com” vede Catania, prima tappa di un percorso che toccherà tante altre città italiane, che darà la possibilità al centinaio di imprese che si sono già prenotate di poter “ disegnare” il proprio sito con l’aiuto di giovani designer dell’Accademia di Belle arti e di copywriter. L’Accademia infatti collaborerà con 70 studenti designer, a questi si aggiungeranno altri 20 di Beacademy e i 30 copywriter di Sud Press, per ottimizzare il testo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato in Comune il progetto "Catania va online"

CataniaToday è in caricamento