L'Enel pone in sicurezza dei nidi di cicogna alla Piana di Catania

Sono stati rimossi dei rami del nido che si protendevano verso i cavi elettrici ed è stata messa una guaina per isolare i conduttori

Sono stati messi in sicurezza dall'Enel Distribuzione due nidi di cicogna bianca nella Piana di Catania. Ha collaborato anche la Lipu: è stato concordato il periodo in cui fare l'intervento in modo da non arrecare disturbo o mettere a rischio i piccoli nati. Si è scelto di farlo in questo periodo in quanto i piccoli non sono così minuscoli per essere lasciati sotto il sole per due ore da soli da parte dei genitori, e non ancora così grandi per rischiare di buttarsi giù dal nido alla vista dei tecnici. Sono stati rimossi dei rami del nido che si protendevano verso i cavi elettrici ed è stata messa una guaina per isolare i conduttori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Blitz antidroga a San Cristoforo, sequestrati cocaina e 7 mila euro in contanti

  • Il Gruppo Arena lancia l’ultimo modello di Superstore

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, avvocato positivo: scatta protocollo di sicurezza al palazzo di giustizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento