Cronaca

Cittàinsieme lancia un appello: "Una sottoscrizione per l'anfiteatro romano"

"Facciamo noi una sottoscrizione: ripariamolo noi l'anfiteatro romano a Catania. Riappropriamoci dei nostri beni culturali". E' l'appello lanciato da Cittàinsieme

Facciamo noi una sottoscrizione: ripariamolo noi l’anfiteatro romano a Catania. Riappropriamoci dei nostri beni culturali”. E’ l’appello lanciato da Cittàinsieme in merito “al totale disinteresse del governo regionale per la manutenzione dei nostri beni culturali”.

Secondo l’associazione “i beni culturali sono ‘nostri’ perché appartengono a tutti noi, alla collettività; sono ‘beni’ perché potrebbero risolvere con un turismo ben curato i gravi problemi dell’economia siciliana, sono “culturali” perché parte costitutiva della nostra identità e del nostro passato”.


“Questi nostri beni culturali – sostiene in una nota Cittainsieme – rimangono abbandonati per l’incuria e il menefreghismo del governo regionale, pronto a spendere centinaia di milioni per esperti e consulenze esterne o per le varie sagre paesane, fonti di ottimi ritorni elettorali, ma incapace di reperire poche migliaia di euro per riparare un distacco di calcinacci nell’anfiteatro romano che rimane così chiuso ai catanesi ed ai turisti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittàinsieme lancia un appello: "Una sottoscrizione per l'anfiteatro romano"

CataniaToday è in caricamento