Clan Carateddi si finanziava con le rapine, 17 persone arrestate

Agenti della squadra mobile della Questura di Catania hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 17 presunti rapinatori ritenuti vicini alla cosca dei "Carateddi"

Agenti della squadra mobile della Questura di Catania hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 17 presunti rapinatori ritenuti vicini alla cosca dei "Carateddi". Quattro persone sono state arrestate, compresa una donna alla quale sono stati concessi i domiciliari, e il provvedimento è stato notificato in carcere ad altri 13 indagati già detenuti per altra causa.

Tra quest'ultimi anche due presunti boss dei "Carateddi": S.L.G. e S. B. I reati ipotizzati sono di rapine e detenzione di armi aggravate dalle finalità mafiose.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

S.B. è accusato anche di tentativo di omicidio: avrebbe ferito con colpi di pistola un commerciante cinese di via Plebiscito che si opponeva all'assalto. Secondo la polizia di Stato, che ha svolto le indagini, le rapine sarebbero servite a finanziare il gruppo quando nel 2007 molti sono stati scarcerati e volevano riorganizzarsi.

Agli indagati, a vario titolo, oltre a quella al commerciante cinese, sono contestate almeno altre 4 rapine: due a gioiellerie di Catania, a una banca di Avola (Siracusa), e al titolare di un autocarro nel Siracusano. Secondo un collaboratore di giustizia un gioielliere si sarebbe offerto di pagare un "riscatto" per aver restituito l'oro e gli oggetti preziosi saccheggiati nel suo negozio. Le indagini della squadra mobile della Questura sono state coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento