Raccolta carta e cartone, Sicilia fanalino di coda: 23 mila tonnellate annue a Catania

Nell'isola italiana più ricca di cultura e storia stenta a decollare la raccolta di carta e cartone. Nonostante questo dato, la maggiore raccolta tra le città siciliane si è ottenuta a Catania. Dopo la città etnea, si piazza Palermo con più di 12 mila tonnellate raccolte

Nell’isola italiana più ricca di cultura e storia stenta a decollare la raccolta di carta e cartone. Nonostante questo dato, la maggiore raccolta tra le città siciliane si è ottenuta a Catania con più di 23 mila tonnellate annue ed un pro capite di 21,3 kg/ab. E' il risultato dei dati diffusi da Comieco (Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) durante la presentazione del 20esimo Rapporto annuale. Il Sud riesce a trainare il Paese con il 10% di crescita, ma la Sicilia rimane ancora fanalino di coda con una diminuzione nel 2014 del 7,1% e con una quantità di carta raccolta pari a 76.357 tonnellate rispetto alle 82.231 del 2013.

Dopo Catania, si piazza Palermo con più di 12 mila tonnellate raccolte (9,7 kg/ab). Al terzo posto Trapani con il pro capite più alto della regione pari a 24,3 kg/ab e quasi 10.600 tonnellate di carta raccolta, Messina invece si inserisce con 7.155 tonnellate (10,9 kg/ab) e Agrigento con 6.774 tonnellate raccolte (14,9 kg/ab). Verso la fine troviamo Ragusa con 6.165 tonnellate di carta e un pro capite di 19,6 kg/ab, Caltanissetta con 5.344,9 tonnellate (pro capite 19,6 kg/ab), Siracusa con 4.349 tonnellate (10,8 kg/ab) e, infine, Enna con 846,5 (4,9 kg/ab).

Nonostante i dati non siano incoraggianti, esiste un ampio potenziale di crescita della raccolta di carta e cartone e, attraverso il Piano per l’Italia del Sud (patrocinato dal Ministero dell’Ambiente), Comieco intende supportare i comuni con deficit di raccolta finanziando l’acquisto di attrezzature, nuovi automezzi e campagne di comunicazione. Sono circa 70 i Comuni interessati dal Piano Sud e tra le città in cui si è già iniziato a lavorare c'è Catania, oltre Palermo, Messina, Siracusa, Ragusa, Sciacca.

Dei 7 milioni di euro stanziati dal Consorzio per il Piano, 1 milione verrà destinato alle sole città di Catania, Messina e Palermo. Inoltre, con il rinnovo del Bando Anci-Comieco per il 2015, Comieco conferma il suo impegno a sostegno di quei comuni, concentrati soprattutto al Sud, che evidenziano maggiori criticità nella raccolta differenziata di carta e cartone e che potranno beneficiare così dei 2 milioni di euro messi a disposizione dal Consorzio. In particolare, in Sicilia ben 24 comuni sono stati ammessi al bando, ricevendo un finanziamento totale pari a 721.518 euro.

“Nel 2014, la raccolta differenziata di carta e cartone al Sud è aumentata del 10% mentre in Sicilia, purtroppo, si è registrato un calo; anche per questo motivo Comieco ha deciso di iniziare proprio da alcune importanti città della Sicilia le operazioni di potenziamento delle attrezzature e le campagne di comunicazione previste dal nostro Piano Sud”, ha dichiarato Ignazio Capuano, Presidente di Comieco. “Le risorse straordinarie che Comieco rende disponibili quest’anno si vanno ovviamente ad aggiungere agli oltre 4 milioni di euro in corrispettivi economici che, nel 2014, il Consorzio ha riconosciuto ai Comuni in convenzione per le attività di raccolta differenziata di carta e cartone.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A livello nazionale, nel 2014 la raccolta di carta e cartone ha registrato un aumento del +4% per un totale di oltre 3,1 milioni di tonnellate: 120 mila tonnellate in più rispetto all’anno precedente e un pro capite che sfiora i 52 kg/ab (nel 2013 era di 48 kg/ab). Guardando nel dettaglio l’intero Paese, le variazioni sono tutte in positivo per le tre macro aree: +1,6% per il Nord, +4,7% per il Centro e il Sud con +10,6%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento