Compravendita di cittadinanza italiana, coinvolti impiegati infedeli del comune di Catania

Un "comitato d'affari", a carattere transnazionale, attivo nel settore della compravendita della cittadinanza italiana attraverso il sistema del cosiddetto "iure sanguinis" in favore di brasiliani, è stato scoperto da agenti della squadra mobile di Catania

La polizia sta svolgendo un’operazione anti-corruzione e contro il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nei confronti di persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, aggravato dalla transnazionalità e dal fine del profitto, corruzione, falso in atto pubblico.

L'articolo completo

Il video delle intercettazioni

Le indagini della squadra mobile etnea, coordinate dalla locale Procura distrettuale, hanno consentito di ricostruire l’esistenza di un "comitato d’affari", a carattere transnazionale, operativo nel settore della compra-vendita della cittadinanza italiana attraverso il sistema del “iure sanguinis” in favore di brasiliani, con la compiacenza di impiegati infedeli del Comune di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento