Anagrafe, il Comune di Ragalna entra nella banca dati nazionale

L'ingresso nell'anagrafe nazionale della popolazione residente si traduce in notevoli miglioramenti nella la gestione dei servizi con benefici per i cittadini

Il 6 febbraio il Comune di Ragalna ha effettuato il subentro nell’ANPR-Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente; si tratta della banca dati nazionale nella quale confluiranno progressivamente tutte le anagrafi comunali. “Siamo molto soddisfatti per l’eccellente risultato raggiunto – ha commentato il Sindaco Salvo Chisari– perché questo subentro proietta Ragalna all’interno di una rete di servizi anagrafici di respiro nazionale che si tradurranno in notevoli miglioramenti riguardanti la gestione dei servizi anagrafici con benefici tangibili per tutti i nostri cittadini. Ne siamo orgogliosi e un plauso va fatto agli impiegati dell’anagrafe del nostro Comune che, sebbene in sotto numero, hanno svolto uno straordinario lavoro di bonifica dei dati, pur mantenendo attivi tutti i servizi per non arrecare alcun disagio alla popolazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vantaggi dell’ANPR riguardano la velocizzazione di numerose pratiche richieste ai Servizi Demografici, quali Cambi di Residenza, Atti di Stato Civile come nascite, decessi, pubblicazioni di matrimonio o nei rapporti con enti esterni quali le ASL o l’Agenzia delle Entrate che fino ad oggi hanno sempre richiesto tempistiche maggiori. Il cittadino, con notevole risparmio di tempo, può richiedere in ogni momento la stampa dei certificati; può verificare i propri dati online se munito di CNS o di CIE; tra non molto stampare anche certificati presso la propria abitazione. Un esempio concreto: oggi per un Cambio di Residenza occorre che il cittadino si rechi allo sportello e che l’impiegato invii la comunicazione ad un altro Comune, processandola a mano. Si deve poi attendere la risposta, con possibilità di errore. Da questo momento, invece, la procedura per i due Comuni facenti parte l’ANPR sarà completamente automatizzata, con tempi di risposta praticamente immediati. Al momento del cambio di residenza, peraltro, non è più necessario registrare la targa dei veicoli e il numero della patente dei soggetti interessati. La Motorizzazione riceve direttamente la notifica del cambiamento e invia, alla nuova abitazione, i contrassegni da apporre sulla carta di circolazione di ciascun veicolo. L’INPS riceve direttamente i dati da ANPR per la gestione delle pensioni. ISTAT riceve da ANPR le notifiche degli eventi anagrafici in sostituzione delle comunicazioni attualmente effettuate dai Comuni sulla base di un accordo di servizio sottoscritto con il Ministero dell’Interno. “Questo tempo risparmiato – sottolinea Chisari – dà all’amministrazione la possibilità di migliorare la qualità generale dei servizi destinati ai cittadini e i cittadini potranno godere di una riduzione dei tempi di attesa quando richiedono documenti ai Comuni che fanno già parte dell’ANPR. Ovviamente auspichiamo che anche tutti gli altri Comuni Siciliani e Italiani possano adeguarsi in fretta al fine di rendere perfettamente fluido il sistema ed abbattere, così, ogni sorta di barriera territoriale”. L’implementazione di una unica anagrafe nazionale consentirà da un lato alle P.A. e ai gestori di pubblici servizi di dialogare in modo più rapido, efficiente e di disporre di dati certi e di qualità, con innegabili vantaggi in termini di effettiva attuazione dei principi di economicità ed efficienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento