Corte dei conti condanna dirigente del comune di Catania

Avrebbe speso più soldi di quelli destinati alla redazione del nuovo piano urbanistico

Dovrà risarcire 66 mila euro Angelo Greco, dirigente della Direzione urbanistica e gestione del territorio del comune di Catania. Lo hanno deciso i giudici d’appello della Corte dei Conti.

La decisione arriva a seguito delle spese effettuate in più per la redazione del nuovo Piano urbanistico attuativo per la zona di Catania Sud.

Secondo i giudici “l’ammontare complessivo del compenso dovuto ai componenti del gruppo di lavoro, che aveva provveduto all’elaborazione del Piano urbanistico, non avrebbe dovuto essere calcolato da Greco nella misura del 50% - si legge nella sentenza - del corrispettivo spettante, in applicazione della relativa tariffa professionale, agli ingegneri ed architetti incaricati della redazione di strumenti urbanistici, bensì nella minor percentuale del 30%, così come chiaramente stabilito dalla legge regionale”.

“Il comportamento di Greco - prosegue la sentenza - risulta essere stato caratterizzato da notevole negligenza e da inescusabile superficialità, considerato che trattavasi di soggetto, dotato di specifica professionalità ed avente lunga esperienza lavorativa, che espletava funzioni dirigenziali di particolare rilevanza e responsabilità nell’ambito dell’Amministrazione comunale di Catania”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento