rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Via Umberto / Via Antonino di Sangiuliano

"Carenze igienico-sanitarie e prodotti privi di tracciabilità": 30 mila euro di sanzioni per un locale di via Sangiuliano

Sono state accertate numerose violazioni sia di carattere penale che di natura amministrativa, commesse dal titolare dell’attività

Proseguono i controlli della polizia sui locali del centro storico catanese. In particolare, i poliziotti del commissariato centrale, nella giornata di mercoledì 17 hanno eseguito un controllo amministrativo in un’attività di ristorazione di via Sangiuliano, di cui non è stato fornito il nome. Il controllo coordinato dalla squadra amministrativa ha richiesto l’intervento anche di personale dell’Asp Spresal, dell’Asp dipartimento Igiene pubblica, dell’Asp dipartimento veterinario e dell’Ispettorato del Lavoro, al fine di appurare il rispetto di tutte le regole che disciplinano tali esercizi, soprattutto quelle volte alla tutela dei lavoratori e della salute degli avventori.

Centrale 4

Sono state accertate numerose violazioni sia di carattere penale che di natura amministrativa, commesse dal titolare dell’attività. È stata accertata la presenza di due dipendenti, entrambi non in regola e, per tale motivo, è stata irrogata una sanzione pecuniaria e disposta la sospensione dell’attività. Inoltre, il titolare è stato denunciato per frode in commercio per aver somministrato alimenti congelati senza dichiararne la provenienza.

Centrale 1-2

Riscontrata anche la violazione di alcune norme in materia di salubrità e sicurezza sui luoghi di lavoro (estintori scaduti, assenza della cassetta di primo soccorso, impianto elettrico in pessime condizioni) e dello Statuto dei Lavoratori (l.300/1970), poiché erano state installate alcune telecamere all’interno dell’attività senza la necessaria autorizzazione. Infine, è stata applicata una sanzione amministrativa per la presenza di prodotti privi di tracciabilità, che sono stati distrutti: sono state accertate varie violazioni di natura igienico-sanitaria e si è provveduto a sospendere l’attività anche per l’assenza dei requisiti strutturali minimi imposti dal legislatore. In totale, sono state applicate sanzioni pecuniarie per circa 30 mila euro e sono state imposte numerose prescrizioni, cui il titolare dovrà conformarsi al fine di poter riaprire le porte del ristorante.

Centrale 2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Carenze igienico-sanitarie e prodotti privi di tracciabilità": 30 mila euro di sanzioni per un locale di via Sangiuliano

CataniaToday è in caricamento