Controlli nelle attività commerciali di Picanello e Barriera, sanzioni per officine e bar

Il bar "I Vicerè" di via Leucatia, a parte alcune prescrizioni date al titolare per ciò che riguarda gli interventi di pulizia ordinaria, è risultato in regola con la conservazione degli alimenti e vari prodotti posti in vendita

Controlli della polizia insieme a personale dell'Asp nelle attività commerciali dei quartieri di Picanello e Barriera. Nel controllo effettuato in via Emilio Praga presso un’officina Meccanica, il titolare è stato trovato sprovvisto di qualsiasi autorizzazione comunale e non in regola con le norme previste per lo smaltimento dei rifiuti speciali. Per tale motivo è stato indagato in stato di libertà e l’attività è stata sequestrata. Nella stessa via, è stata controllata un’attività di carrozzeria: anche in questo caso il titolare esercitava l’attività senza le previste autorizzazioni, oltre a non essere in regola con le norme previste per l’immissione dei fumi di lavorazione nell’atmosfera. Per tale motivo è stato denunciato.

In zona Barriera, a seguito di un controllo presso la carrozzeria One Car di via del Canalicchio, si è proceduto a indagare in stato di libertà i due soci titolari in quanto, al momento dell’accertamento, sia all’esterno che all’interno si percepiva un forte odore di vernice dovuto a particelle nocive immesse nell’aria e non smaltite secondo le procedure. Infatti, all’interno, un dipendente della carrozzeria era intento a verniciare un veicolo senza utilizzare l’idoneo forno e diffondendo nell’aria i citati fumi nocivi. Nella medesima giornata, sono stati sottoposti a controllo altre attività ed effettuati prelievi di campioni sulle carni poste in vendita, al fine di accertare l’eventuale presenza di solfiti.

È stato anche controllato il bar “I Vicere’” sito in Via Leucatia che, a parte alcune prescrizioni date al titolare per ciò che riguarda gli interventi di pulizia ordinaria (tinteggiatura macchinari, sostituzione teglie), è risultato in regola con la conservazione degli alimenti e vari prodotti posti in vendita. Detto bar non è risultato in regola con la concessione del suolo pubblico, perchè erano presenti sedie e tavoli che sono stati sequestrati.

In via Agira, si è proceduto a indagare in stato di libertà un soggetto che deteneva all’interno di un deposito privo di luce numerosi volatili appartenenti alla specie dei cardellini. Gli animali, al momento del controllo, erano chiusi in delle piccolissime gabbie. L’uomo è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale, maltrattamento di animali e porto illegale di oggetti atti a offendere. Infatti, durante il controllo, si è rivoltato contro le Guardie Zoofile al fine di non farsi sequestrare il materiale utilizzato per la cattura illegale dei volatili. I cardellini, previa visita veterinaria, sono stati rimessi in libertà.

In via Mirko, quartiere Picanello, sono state sequestrate le attrezzature meccaniche di un’autofficina priva di Scia e, a tal proposito, unitamente al Reparto Annona dei Vigili Urbani, si è proceduto a irrogare la sanzione di 5164 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento