Controlli alla Pescheria, sequestrati oltre 22 chili di pesce

La Guardia costiera etnea ha sequestrato otto esemplari di pesce spada sotto la taglia minima consentita per la commercializzazione e 22 chilogrammi di novellame di sarda

Stretta di controlli sul territorio da parte del Reparto Operativo della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Catania. Oggi durante le attività nel popolare mercato del pesce catanese della “Pescheria”, si è proceduto al sequestro di otto esemplari di pesce spada in quanto al di sotto della taglia minima consentita per la commercializzazione e a 22 chilogrammi di novellame di sarda. Ai titolari delle attività commerciali, sono stati elevati due verbali amministrativi perun totale di 6.000 € e sequestrato il novellame.

 L’operazione, svolta anche in mare, ha permesso di intercettare un palangaro con 13 esemplari di pesce spada novello. Parte del prodotto sequestrato, ritenuto idoneo al consumo da parte del personale veterinario intervenuto, è stato donato ad istituti di beneficenza, la restante parte non utilizzabile è stato distrutta presso un' idonea struttura per lo smaltimento dei rifiuti. L’attività preventiva, fa sapere la Guardia Costiera etnea, proseguirà su tutto il territorio etneo per tutelare i diritti del consumatore, con particolare riguardo alle garanzie sulla tracciabilità del pescato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento