rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Cooperative sociali, Cgil: "Il Comune si è impegnato a pagare due mensilità"

Sindacati e cooperative hanno ribadito "la necessità (pena iniziative di protesta che metterebbero a rischio la continuità dei servizi) che i pagamenti arretrati a tutti gli Enti socio assistenziali vengano effettuati entro il mese di dicembre, visto anche l'approssimarsi delle festività natalizie"

L'amministrazione comunale di Catania si è impegnata a pagare due mensilità a tutte le cooperative sociali che svolgono i servizi socio assistenziali. Lo comunicano la Cgil, Fp Cgil, Cisl, Cisl Fp, Uil e Uil Fpl e le centrali cooperative Agci, Concooperative, Legacoop, Unicoop e Unci che hanno incontrato l’assessore comunale al Bilancio, Salvatore Parlato e l’assessore comunale al Welfare, Angelo Villari, in merito ai pagamenti alle cooperative che svolgono servizi sociali dedicati ai soggetti più deboli per conto del Comune.

Sindacati e cooperative hanno ribadito "la necessità (pena iniziative di protesta che metterebbero a rischio la continuità dei servizi) che i pagamenti arretrati a tutti gli Enti socio assistenziali vengano effettuati entro il mese di dicembre, visto anche l’approssimarsi delle festività natalizie" ed hanno ricordato come "l’amministrazione comunale non abbia dato seguito all’impegno assunto con le parti sociali di avviare un confronto sullo stato del bilancio comunale, con particolare riferimento alle risorse destinate al welfare locale."

Gli assessori Parlato e Villari hanno anche assunto l’impegno di riconvocare il "tavolo di confronto" per discutere del prossimo bilancio comunale, sia in ordine alle risorse da destinare al welfare sia in ordine alle politiche tariffarie del Comune di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperative sociali, Cgil: "Il Comune si è impegnato a pagare due mensilità"

CataniaToday è in caricamento