Coronavirus, polizia municipale in campo per controllare il rispetto dei divieti

Sette pattuglie della polizia municipale in azione per verificare la sospensione delle attività di scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati. La violazione del divieto comporta la sospensione dell’attività

foto di Lungomare liberato

Sette pattuglie della polizia municipale stanno operando in tutto il territorio comunale, dal primo pomeriggio di ieri, con il coordinamento dalla Centrale operativa del comandante Stefano Sorbino, per verificare se alla luce del nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri siano state effettivamente sospese le attività di scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati. La violazione del divieto comporta la sospensione dell’attività.

Chiusi devono rimanere anche centri benessere e palestre. I controlli riguardano anche bar e ristoranti che possono proseguire l’attività con l’obbligo, a carico dei gestori, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Il tema dei controlli per l’attuazione delle nuove disposizioni, sarà oggetto di una specifica riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocata dal Prefetto a cui parteciperà anche il sindaco Salvo Pogliese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento