Corso Sicilia, sequestro di merce contraffatta: aggrediti i vigili urbani

Mentre due ispettori di una pattuglia stavano caricando sull’auto di servizio la merce sequestrata, sono stati accerchiati dagli extracomunitari che, intenzionati a riprendere le scarpe, hanno cercato di colpirli. I due ispettori hanno però resistito e costretto alla fuga gli aggressori

Nuova aggressione a due appartenenti al corpo della Polizia municipale che, presi di mira da otto extracomunitari, sono riusciti a respingerli senza subire ferite. Gli otto si sono poi dati alla fuga.

È accaduto al termine di un’operazione, condotta nella zona di corso Sicilia dal Reparto Annona e coordinata dal vice comandante del Corpo, il colonnello Stefano Sorbino, che aveva portato al sequestro penale di 61 paia di scarpe con marchi contraffatti (Adidas, Nike, Liu Jo).

Mentre due ispettori di una pattuglia stavano caricando sull’auto di servizio la merce sequestrata, sono stati accerchiati dagli extracomunitari che, intenzionati a riprendere le scarpe, hanno cercato di colpirli. I due ispettori hanno però resistito e costretto alla fuga gli aggressori cavandosela con qualche graffio e contusione. La merce sequestrata è stata portata in deposito.

La Polizia municipale ha inoltre effettuato nella stessa giornata anche altre operazioni di repressione dell'abusivismo commerciale in varie zone di Catania. In via Puccini e piazza Grenoble è stata sequestrata diversa merce con marchi contraffatti: 44 paia di scarpe (Adidas, Nike, Liu Jo, Hogan, Harmont & Blaine), 16 paia di pantaloni (Gucci, Burberry, Dsquares, Louis Vuitton e Jeckerson), quattro maglioni (Burberry, Harmont & Blaine e Polo by Ralph Lauren). Nella zona di via Vincenzo Giuffrida sono stati invece sequestrati a venditori ambulanti senza licenza 22 cassette di frutta e verdura e 34 vasi di piante e fiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento