Manifestazione del 25 aprile, modificato il tradizionale percorso del corteo

L'associazione nazionale partigiani italiani fa sapere che il Questore avrebbe deciso di modificare il percorso per evitare il passaggio dei manifestanti davanti la sede di CasaPound

Foto archivio

Il corteo del 25 aprile promosso dall'Anpi, associazione nazionale partigiani italiani, dopo moltissimi anni è costretto a cambiare percorso. A deciderlo è stato il Questore etneo che per motivi di ordine pubblico avrebbe scelto di modificare l'iter tradizionale della manifestazione, evitando il passaggio dei manifestanti davanti a quella che da poco è la sede del movimento di estrema destra CasapPound.

"Il provvedimento del Questore è inaccettabile - scrive in una nota Claudio Longhitano, presidente provinciale dell'Anpi - nelle sue motivazioni giuridiche e per le sue implicazioni politiche. Occorre scongiurare il rischio di creare situazioni che possano turbare il regolare svolgimento di una manifestazione storica che esiste a Catania da oltre vent’anni e che si è sempre svolta nella più assoluta serenità, in un clima di festa e di memoria della libertà conquistata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La manifestazione, fa sapere l'associazione nazionale partigiani italiani, prenderà il via domani alle 9.30 da piazza Stesicoro, la prima sosta prevista sarà al Municipio, dove sarà deposta una corona nella lapide che ricorda i partigiani e le partigiane catanesi morti durante la Resistenza e dove sarà tenuto un minuto di silenzio per ricordarli e per ricordare tutti i morti di oggi. In particolare si ricorderanno i i migranti morti in mare e tutti coloro che muoiono a causa delle guerre. Il percorso prevede una seconda sosta in piazza Machiavelli, dove sarà deposta una corona nella lapide posta nella casa natale di Graziella Giuffrida, maestra catanese di 22 anni uccisa a Genova durante la Resistenza. Il corteo continuerà per via Plebiscito e si concluderà in piazza Dante, dove, per ricordare il 70° anniversario della entrata in vigore della Costituzione, saranno letti articoli da parte di donne, immigrati, disoccupati e studenti. Sarà presente Santo Serranò, ultimo partigiano catanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento