rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Dipendenti Bingo Family, nuovo presidio in Prefettura per chiedere garanzie

Oggi all'ennesimo incontro in Prefettura era presente anche una rappresentanza della proprietà, l'ex dentista catanese Umberto Gulisano, sotto la cui casa nelle scorse settimane si sono asseragliati gli ex dipendenti del centro scommesse

Brancolano ancora nel buio i 13 ex dipendenti del Bingo Family di Misterbianco, licenziati dopo oltre un decennio di lavoro e un turbolento periodo di transizione dal vecchio al nuovo gestore del centro scommesse. Stamattina si sono nuovamente ritrovati sotto la Prefettura di via Etnea per manifestare in strada ed avviare un incontro con l'attuale proprietà.

Sit-in dei lavoratori Bingo Family

"Gli ultimi 3 anni sono stati un calvario - racconta Annalisa Giuffrida, venditrice di cartelle mandata a casa senza preavviso- con estenuanti attese per ricevere lo stipendio e la batosta finale della perdita del lavoro. Dal 2012 non c'è più stata regolarità nel pagamento delle mensilità, e solo poche sono state saldate. I problemi riguardavano anche altri aspetti, basti pensare che a causa di un contenzioso con l'Enel per diverse migliaia di euro, siamo stati costretti ad andare avanti con un gruppo elettrogeno".

Oggi all'ennesimo incontro in Prefettura era presente anche una rappresentanza della proprietà, l'ex dentista catanese Umberto Gulisano, sotto la cui casa nelle scorse settimane si sono asseragliati gli ex dipendenti del centro scommesse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti Bingo Family, nuovo presidio in Prefettura per chiedere garanzie

CataniaToday è in caricamento