Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Viagrande, al via la raccolta straordinaria di ingombranti e sfalci di potatura

L'iniziativa "liberati dal peso" è stata promossa dalla Dusty su autorizzazione del Comune

Anche a settembre si potrà aderire all'iniziativa "Liberati dal peso", organizzata da Dusty su autorizzazione del Comune di Viagrande, per i cittadini che vorranno disfarsi dei rifiuti ingombranti e degli sfalci di potatura. Sono stati moltissimi gli utenti che ad agosto, hanno aderito alla raccoltastraordinaria: 20.320 kg di rifiuti ingombranti e Raee (nel dettaglio 16.370 kg di ingombranti e 3.950 Kg di Raee) e 8.820 kg di sfalci di potatura, conferiti nel corso delle quattro giornate programmate.

Tutti i sabati di settembre (nelle date 5, 12, 19 e 26) dalle 8.00 alle 12.00, Dusty posizionerà due contenitori scarrabili (in Via Aldo Moro - di
fronte al Bar Très Jolí). Nel primo si potranno conferire divani, materassi, tavoli, poltrone, frigoriferi, elettrodomestici di varie dimensioni, comprese le tv. Gli operatori Dusty presenti aiuteranno i residenti nell'operazione di conferimento, rispettando i protocolli Covid-19 dotati di mascherine e
guanti. Non si potranno conferire materiali pericolosi, di risulta, pneumatici, amianto e vernici, non essendo rifiuti ingombranti

Il secondo contenitore è destinato invece, per la raccolta degli sfalci d'erba da giardino, delle piccole potature di siepi e dei rami secchi, dei
residui vegetali da pulizia dell'orto e dei fiori recisi. Dusty ricorda ai cittadini che vorranno aderire all'iniziativa, il rispetto delle procedure vigenti di sicurezza anti-Covid. Si richiede pertanto di: utilizzare i dispositivi di protezione individuali (mascherine e guanti); differenziare i rifiuti avendo provveduto, già nella propria abitazione, alla corretta separazione; evitare gli assembramenti; rispettare e mantenere la distanza corporea superiore a un metro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viagrande, al via la raccolta straordinaria di ingombranti e sfalci di potatura

CataniaToday è in caricamento