Etna, emissione di cenere e scossa di 2.9 nell'area

Le tre località più vicine all'epicentro sono: Sant'Agata li Battiati, San Gregorio di Catania, San Giovanni la Punta. Il tremore vulcanico si mantiene medio basso

L'osservatorio etneo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia comunica che le stazioni della rete sismica, alle ore 07:02:18 hanno registrato un terremoto di magnitudo locale pari a 2.9. L'evento risulta localizzato a 0.8 km NE da Sant'Agata li Battiati. Le tre località più vicine all'epicentro sono: Sant'Agata li Battiati, San Gregorio di Catania, San Giovanni la Punta.

Le reti di monitoraggio hanno inoltre registrato alle 07:01, una emissione di cenere. A partire dall'alba si è osservato che l'emissione di cenere dal Cratere di NE si è intensificata. La cenere è spinta dal vento in direzione SSW. L'ampiezza media del tremore vulcanico continua a mantenersi intorno a valori medio-bassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento