Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Eruzione Etna, lo spazio aereo è stato riaperto: l'aeroporto torna operativo

L'Etna ha regalato un altro spettacolo: una intensa fontana di lava, accompagnata da emissione di nube eruttiva, dal cratere di Sud-Est. Due i trabocchi lavici

foto di Boris Behncke ( 12 giugno 2021)

La società di gestione dell’aeroporto di Catania comunica che, in seguito alla fine dell’emergenza legata all’attività dell’Etna, lo spazio aereo è stato riaperto e lo scalo è tornato operativo. Potrebbero comunque verificarsi ritardi. Ieri, in serata, l'Etna ha regalato un altro spettacolo: una intensa fontana di lava, accompagnata da emissione di nube eruttiva, dal cratere di Sud-Est. Due i trabocchi lavici: uno che ha raggiunto una quota di circa 2.800 metri sul livello del mare, l'altro in direzione Est che ha raggiunto l'alto orlo occidentale della desertica valle del Bove. Gli strumenti dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania hanno registrato valori alti dell'ampiezza del tremore vulcanico. Il centroide delle sorgenti del tremore vulcanico è stato localizzato nell'area del cratere di Sud-Est, ad una elevazione di circa 2.900-3.000 metri sul livello del mare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eruzione Etna, lo spazio aereo è stato riaperto: l'aeroporto torna operativo

CataniaToday è in caricamento