Etna, nuove esplosioni freatiche: il traffico aereo torna regolare

Lo rendono noto la Sac e la Soaco, rispettivamente società di gestione dello scalo di Catania e Comiso

Ha riaperto lo scalo di Comiso, temporaneamente chiuso stamani a causa della nube di cenere dell'Etna spinta dal vento verso sud, e torna a pieno regime il flusso degli aerei in arrivo sullo scalo di Catania Fontanarossa che da ieri pomeriggio aveva subito la limitazione di cinque atterraggi l'ora. Lo rendono noto la Sac e la Soaco, rispettivamente società di gestione dello scalo di Catania e Comiso.

L'attività eruttiva del vulcano è costantemente monitorata dagli studiosi dell'Ingv di Catania.

"Alle prime ore del mattino (00.57 locali) una nuova esplosione freato-magmatica è avvenuta sull’Etna, nella zona in cui la colata lavica sta tracimando all’interno della Valle del Bove - rende noto l'Ingv - Il meccanismo di innesco dell’esplosione potrebbe essere stato simile a quello occorso ieri in zona Belvedere, a circa 2700 metri di quota. Il fenomeno si è ripetuto lungo la parete della Valle del Bove anche attorno alle ore 9:15 (ora locale)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento