Nasce l'evento facebook: "Corso per diventare posteggiatore abusivo"

Iniziativa satirica promossa dal comitato "Posteggiamo i posteggiatori di Catania", che ha creato un evento: "Corso per diventare Posteggiatore abusivo". Sono già quasi 4 mila i partecipanti, tutti "aspiranti" parcheggiatori per un giorno

La satira sa essere pungente. Dietro un sorriso, nasconde una riflessione, spesso amara, che riesce a innescare pensieri e ragionamenti di alto spessore. E' lo stesso stato d'animo con il quale il popolo virtuale dei social network si sta accostando all'iniziativa ironica promossa dal comitato "Posteggiamo i posteggiatori di Catania", che ha creato un evento: "Corso per diventare Posteggiatore abusivo". Sono già quasi 4 mila i partecipanti, tutti "aspiranti" posteggiatori per un giorno.

Provocatoria la data del corso: 14 agosto, in un periodo caldo, non solo per il clima, ma perchè in prossimità del ferragosto, quando i parcheggiatori hanno pane per i propri denti, nel giorno dove la ricerca del posto auto è un miraggio. "Affrettati ad iscriverti, prima che ti fregano il posto": con questo slogan ironico nasce uno degli eventi satirici del momento sui social.

Il corso, riporta il comitato organizzatore dell'evento, ha anche regole ben precise e nozioni da apprendere. Sono 10 e sono così strutturate. Un vero e proprio catalogo satirico: i soldi li devono dare subito e non alla fine; mezzi para-legali di coercizione; il trattamento obbligatorio per l'utenza che richiede la licenza o una ricevuta; come riconoscere subito il finanziere o quello che lavora alla questura; piccoli e rapidi danni alla carrozzeria per chi rifiuta il pagamento; perché è illegale accettare cifre sotto i 50 centesimi; lasciare le chiavi implica un supplemento e nessuna certezza di restituzione; come parcheggiare sui marciapiedi e sulle isole pedonali; l'assegnazione delle zone tra colleghi; impara a fare manovra con il tradizionale: "vada, vada, vada".

C'è posto anche per questo a Catania, dove il dilagare dei parcheggiatori abusivi è uno dei tanti temi quotidiani, nei quali i cittadini si imbattono giornalmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento