Festa Sant'Agata, divieto di accensione dei ceri: ordinanza del sindaco

Le aree sono state individuate all'interno del percorso del Fercolo come siti attrezzati di incontro e preghiera

L’ accensione di ceri e il trasporto degli stessi accesi per strada è stato vietato con una ordinanza del sindaco Enzo Bianco per le prossime festività di sant’Agata. "Il provvedimento mira a salvaguardare la pubblica incolumità e a evitare il pericolo di incidenti, per pedoni e autoveicoli, che possano accadere a causa dell'accensione e del passaggio dei ceri", si legge nella nota del Comune.

Nei giorni 3, 4, 5 e 6 febbraio, i giorni della festa, è dunque vietato accendere e trasportare ceri accesi in tutto il territorio comunale. Al fine di coniugare le ragioni di sicurezza con le tradizioni e le esigenze dei fedeli, l'accensione dei ceri sarà consentita esclusivamente in appositi siti delimitati e attrezzati in sicurezza.

Le aree sono state individuate all'interno del percorso del Fercolo come siti attrezzati di incontro e preghiera. Ecco la lono ubicazione: nel lato ovest di piazza Stesicoro,via Cardinale Giuseppe Benedetto Dusmet – fontana S. Agata, slargo tra la via Caronda, via Fondaco e via Canfora, lato sud-ovest di piazza Cavour.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento