Festività agatine e fuochi d'artificio: oltre 300 chili sotto sequestro per irregolarità

Sotto la lente della polizia è finito il titolare della ditta incaricata dello spettacolo pirotecnico in piazza dei Martiri

Continuano i controlli della polizia di Stato sulle attività connesse allo sparo di fuochi d'artificio legate alle festività agatine allo scopo di garantire la sicurezza, non soltanto dei cittadini che assistono agli spettacoli pirotecnici, ma anche e soprattutto, di coloro che li maneggiano e li utilizzano. Così ieri pomeriggio, agenti del Nucleo Artificieri dell’UPGSP hanno effettuato un approfondito controllo in occasione dello sparo dei fuochi in Piazza dei Martiri. Gli agenti hanno riscontrato alcune irregolarità nei confronti di due soggetti che sono stati dunque indagati. Le contestazioni più gravi riguardano il titolare della ditta incaricata dello spettacolo pirotecnico il quale, pur essendo in possesso della prevista abilitazione professionale rilasciata dal Prefetto e della regolare licenza per lo sparo dei fuochi rilasciata dal Questore, ha consentito che una persona diversa, non in possesso di alcun titolo autorizzativo, provvedesse alla manipolazione del materiale esplodente. Altra grave criticità è stata riscontrata dai poliziotti allorché è emerso che lo stesso titolare era sprovvisto dell’autorizzazione al trasporto degli esplodenti, commettendo così il reato di reato di trasporto abusivo. Gli artificieri sul posto hanno provveduto a mettere in sicurezza, inventariare e sequestrare un ingente quantitativo di prodotti esplosivi di genere pirotecnico appartenente a diverse categorie per un totale di circa 325 chologrammi.

Nella stessa giornata, ma in altro luogo, il titolare della medesima ditta di fuochi pirotecnici è stato denunciato a seguito di un controllo effettuato della squadra amministrativa della Divisione Pasi della questura di Catania sui fuochi pirotecnici installati all’interno della “Villa Pacini”. I reati contestati – ad eccezione della fattispecie relativa all’esercizio abusivo della professione – sono ancora una volta il trasporto, senza autorizzazione, di materiale esplodente in misura eccedente ai 25 chilogrammi previsti dalla legge. Ancora una volta, l’intervento degli Artificieri si è reso necessario per il sequestro degli oltre 136 chilogrammi di fuochi d’artificio che, unitamente a quelli sequestrati in Piazza dei Martiri, sono stati poi avviati alla distruzione.  I controlli sulla regolarità e sulla sicurezza degli spettacoli pirotecnici, disposti dal questore Mario Della Cioppa, continueranno durante le festività agatine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto comunicato Volanti-PASI 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento