Finanze comunali, la giunta adotta misure correttive ai documenti contabili

La giunta Pogliese ha adottato misure correttive ai documenti contabili volute dalla Corte dei Conti per le criticità rilevate nei rendiconti 2014-2015-2016

La giunta comunale presieduta da Salvo Pogliese ha adottato la delibera delle misure correttive relative alle criticità contestate dalla Corte dei Conti relativamente ai rendiconti degli esercizi finanziari 2014, 2015 e 2016. L’atto ricognitivo delle misure correttive finanziarie da trasferire nei documenti di bilancio, relativamente alle prescrizioni della magistratura contabile al Comune, è stato proposto dal vicesindaco e assessore al bilancio Roberto Bonaccorsi, sulla scorta di un’attenta verifica effettuata dagli uffici di ragioneria diretti da Clara Leonardi, . I rilievi di legittimità ammontano complessivamente a 449.472.210,85 euro da spalmare in un sessennio negli strumenti finanziari, dal 2017 al 2022 e dovranno essere obbligatoriamente licenziati dal consiglio comunale entro i 60 giorni dell’avvenuta notifica della deliberazione della Corte dei Conti, cioè entro il 21 settembre prossimo. Il contenuto della manovra di correzione dei conti del Comune è stato illustrato dal vicesindaco Bonaccorsi alla conferenza dei capigruppo del consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento