Fucile e pistole con matricola abrasa, arrestato un 60enne

Durante il controllo l’uomo ha avuto un atteggiamento di insofferenza e nervosismo, soprattutto dinanzi alle richieste di chiarimento circa la sua presenza sul posto da parte dei poliziotti

La Polizia di Stato ha arrestato il catanese Martino Francesco Scialfa (classe 1958) per detenzione illegale di armi e munizionamento. Ieri alle ore 11:10 circa, gli uomini delle Volanti, durante il normale servizio di controllo del territorio, hanno notato l'uomo mentre transitava per via Scuto Costarelli e hanno deciso di controllarlo.

Durante il controllo l’uomo ha avuto un atteggiamento di insofferenza e nervosismo, soprattutto dinanzi alle richieste di chiarimento circa la sua presenza sul posto da parte dei poliziotti. Per questo motivo gli agenti hanno deciso di punto si perquisire anche l’abitazione, all'interno della quale hanno trovato: un fucile Beretta a canne mozze calibro 12 modello AL 390 Silver Mallard 12 GA; una pistola marca Valtro con relativo caricatore inserito, priva di matricola; una pistola revolver marca Kora Brno calibro 22 WMR n.c. con matricola abrasa, carica con 8 cartucce calibro 22.

L’uomo veniva, pertanto, arrestato per detenzione illegale di armi e munizionamento. Informato, il pubblico ministero di turno ha disposto che Scialfa venisse condotto presso la Casa Circondariale Piazza Lanza di Catania, in attesa dell’udienza di convalida del Gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento