menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti di rame a raffica, stretta dei controlli della polizia ferroviaria

Quasi 300 chili di "oro rosso" rubati dalla rete ferroviaria e recuperati dagli agenti

Furti di rame a raffica nella zona etnea. La polizia ferroviaria, nell'ambito dell'azione "active schield" che mira a rafforzare la sicurezza nelle stazioni e i controlli sulla strada ferrata, ha individuato gli autori di due distinti furti del ricercatissimo "oro rosso".

Il primo episodio è stato individuato da un equipaggio della polfer che sulla tratta Catania - Motta che ha controllato due persone, nei pressi dell'area ferroviaria di Fontanarossa, che avevano un vecchio passeggino con dentro una grossa sacca contentente circa 30 chili di matasse di rame.

I due, M.M. di 35 anni e S.V. di 49anni di nazionalità bulgara, sono stati denunciati per il reato di ricettazione, mentre i cavi di rame sono stati sequestrati.

Il secondo episodio è stato individuato sulla tratta Bicocca - Lentini, dove a seguito delle segnalazioni degli operai della rete ferroviaria, è stato rinvenuto un cospicuo bottino di "oro rosso" nascosto dalla vegetazione del peso di 250 chili. I ladri sono ignoti e, probabilmente, avevano nascosto il rame in attesa di recuperarlo successivamente.

Il rame recuperato è stato restituito agli operai per il ripristino della linea. Complessivamente, nell'operazione "active schield” sono stati impiegati 20 operatori della polizia ferroviaria che hanno, tra l’altro, identificato 40 persone, controllate 46 stazioni ferroviarie e 80 treni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo: come eliminarlo

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento