Tenta di rubare un'auto, inseguito e bloccato dalla polizia

Alla vista degli operatori di polizia, i due uomini, si sono dati alla fuga: uno appiedato il quale ha fatto perdere le proprie tracce e l’altro a bordo di un’autovettura Fiat Grande Punto oggetto del furto

Nel pomeriggio di ieri, la polizia ha arrestato Pietro Gangemi, pluripregiudicato, per il reato di furto aggravato in concorso, resistenza a Pubblico Ufficiale. Intorno alle 14.50, agenti delle volanti, su segnalazione della sala operativa sono intervenuti per furto in atto di autovettura ad opera di due soggetti, in via Mogadiscio.

Giunti sul luogo gli agenti hanno avvistato due uomini, uno intento ad armeggiare all’interno di un’autovettura e l’altro pronto a dare il preavviso in caso di pericolo. Alla vista degli operatori di polizia, i due uomini, si sono dati alla fuga: uno appiedato il quale ha fatto perdere le proprie tracce e l’altro a bordo di un’autovettura Fiat Grande Punto oggetto del furto.

Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento per le vie cittadine che, ha messo in serio pericolo l’incolumità degli utenti della strada per le manovre avventate che ha compiuto il ladro in fuga, sino ad andare a scontrarsi con un'altra autovettura nella quale viaggiava un’intera famiglia. A seguito del violento impatto l’uomo è stato costretto a scendere dal mezzo repentinamente e, nonostante l’alt intimatogli, il delinquente è fuggito per le vie limitrofe costringendo gli agenti a intraprendere un nuovo inseguimento sino a quando è stato definitivamente bloccato e immobilizzato. L’uomo successivamente identificato, pluripregiudicato per numerosissimi reati contro il patrimonio, è stato arrestato. Il Pubblico Ministero di turno ha disposto di associarlo presso le camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento