menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto al cimitero, Sofia: "Servono guardiani notturni contro i ladri"

I ladri che agiscono all'interno del cimitero monumentale non sono semplici sprovveduti, ma bande perfettamente organizzate

"lI furto del gruppo elettrogeno, situato nel deposito delle salme del cimitero di Catania non deve stupire". Il consigliere comunale Carmelo Sofia dice la sua sull'ennesimo episodio di micro criminalità regiatrato nel camposanto etneo.

"Oggi c’è stato il caso dell’apparecchiatura che serviva ad alimentare le celle frigorifere, ieri erano i fiori e gli ornamenti dalle tombe - continua - domani le luci perpetue e qualsiasi altra cosa che possa avere, per quanto minimo, valore al mercato nero. La sparizione di un sistema di così grandi dimensioni dimostra però che i ladri che agiscono all’interno del cimitero monumentale non sono semplici sprovveduti ma bande perfettamente organizzate dotate di attrezzature e competenze adatte a compiere questo genere di atti criminosi. L’augurio, adesso, è che le forze dell’ordine trovino i colpevoli e li puniscano come meritano per questo ignobile gesto che colpisce il luogo della memoria dei catanesi. Chiedo al Sindaco Bianco, sempre attento a questo genere di problematiche, di potenziare i sistemi di controllo e dotare il camposanto di Catania di guardiani e sorveglianti notturni che possano servire da deterrente contro i sistematici furti di materiali e arredi da uno dei principali simboli della città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento