menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vetreria di Adrano "rubava" energia elettrica, arrestato il titolare

L’autorità giudiziaria, ritenendo di non dover richiedere l’applicazione di misure cautelari coercitive, ha disposto la liberazione dell’arrestato

Continuano i controlli degli agenti di polizia del commissariato di Adrano, contro il fenomeno dei furti di energia elettrica. Ieri mattina, dopo aver avuto notizia che presso una vetreria potesse esserci qualche irregolarità, i poliziotti sono intervenuti con l’ausilio del personale tecnico dell’Enel si sono recati presso l'attività commerciale. Da un primo riscontro il contatore dell’energia elettrica non segnalava alcun consumo, nonostante tutti i macchinari dell’attività commerciale fossero in funzione. Un accertamento più approfondito ha permesso di accertare che tutto l’impianto dell’esercizio commerciale era direttamente collegato alla rete elettrica generale dell’azienda fornitrice di energia. Impianto tra l’altro costituito da cavi elettrici aventi una sezione ampia (10 mm quadrati), il che dà maggiormente l’idea della gravità del fatto posto in essere dal titolare dell’esercizio. Interrogato, non ha fornito alcuna giustificazione inerente a quanto scoperto dagli agenti di polizia. Pertanto, trovandosi dinanzi alla flagranza del reato di furto aggravato, si è proceduto all’arresto del titolare stesso, un uomo di 51 anni, residente ad Adrano, ed alla denuncia. Per tale reato è prevista una pena detentiva da uno a sei anni di reclusione e una pena pecuniaria da euro 103 a euro 1032 di multa. Tutto il materiale elettrico utilizzato per l’allaccio abusivo è stato sequestrato e posto anch'esso a disposizione dell’autorità giudiziaria che, ritenendo di non dover richiedere l’applicazione di misure cautelari coercitive, ha disposto la liberazione dell’arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento