Gemelli ai domiciliari danneggiano il braccialetto elettronico

Ai domiciliari per reati sugli stupefacenti, i gemelli hanno avuto una furiosa lite con il padre nata per futili motivi

I carabinieri di Vizzini hanno arrestato i fratelli gemelli Massimiliano e Gesualdo Lo Presti, poiché ritenuti responsabili di evasione. Ai domiciliari per reati sugli stupefacenti, ieri sera hanno avuto una furiosa lite con il padre nata per futili motivi. Al termine del battibecco, allo scopo di poter uscire di casa, hanno distrutto il braccialetto elettronico indossato da uno dei due nonché il modem che ne gestiva il segnale. Sono stati i militari, allarmati dal mancato funzionamento dell’apparecchio, a bloccarli ed ammanettarli fuori dalla propria abitazione. Gli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati associati al carcere di Caltagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento