Gravina di Catania, in arrivo finanziamento regionale per la ristrutturazione dell'auditorium

L'assessorato dei Beni culturali e dell'identità siciliana ha destinato 105 mila euro ai lavori del teatro 'Angelo Musco'

L'assessorato regionale dei Beni culturali e dell'identità siciliana ha iniziato l'iter amministrativo per l'impegno delle somme per un totale di 105mila euro destinati ai lavori di adeguamento alle normative di sicurezza, risparmio energetico e migliore funzionalità dell'auditorium comunale 'Angelo Musco' di Gravina di Catania. "Nonostante l'emergenza epidemiologia in corso la macchina amministrativa non si è mai fermata – ha commentato il sindaco Massimiliano Giammusso – la ristrutturazione del nostro auditorium comunale fa parte della lunga lista di lavori pubblici a cui stiamo lavorando sin dal nostro insediamento, inserite nel piano triennale delle opere pubbliche insieme agli altri finanziamenti ottenuti a livello nazionale, come i 500mila euro del bando Sport e Periferie destinati alla ristrutturazione del campo sportivo, con la realizzazione del parcheggio annesso e della strada di servizio, e alla ristrutturazione del Palazzetto dello Sport. Il Teatro Angelo Musco è stato già oggetto di interventi disposti da quest'amministrazione – ha continuato il sindaco – abbiamo già effettuato, con fondi comunali, l'impermeabilizzazione del tetto, la sostituzione di tutto il meccanismo di apertura e chiusura del sipario e installato le quinte modulabili. A questo si aggiungono i lavori per la conformità alla normativa antincendio, effettuati con la supervisione di un tecnico, nominato a cura dell'8°servizio Lavori pubblici, per le certificazioni di agibilità e antincendio: lavori di adeguamento che hanno portato alla sostituzione di tutte le componenti in tessuto di sipario e palcoscenico, che è stato trattato con vernice ignifuga. Sono stati installati allarmi antincendio sonori autoalimentati. La ristrutturazione del nostro teatro comunale segnerà il passo, anche simbolicamente, alla ripartenza delle attività culturali a Gravina di Catania quando ci saremo lasciati alle spalle questa emergenza epidemiologica. Stiamo restituendo a Gravina un importante centro di promozione culturale che diverrà il punto di riferimento per i tanti talenti locali nel campo del teatro, dello spettacolo e dell'arte in tutte le sue forme. Gravina dunque riparte anche dalla Cultura". Coinvolti nelle procedure di programmazione degli interventi sono stati gli assessorati allo Spettacolo e alla Cultura guidati rispettivamente dall'assessore Patrizia Costa e dall'assessore Franco Licciardello. "Desidero ringraziare in particolare il dott. Vincenzo Bontempo, responsabile del 4° servizio per lo straordinario impegno profuso in tutte le fasi di questo procedimento – ha concluso il sindaco Giammusso – che ci consentirà di continuare le procedure amministrative per l'esecuzione dei lavori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento