Gravina, picchia la fidanzata: 25enne arrestato dai carabinieri

Grazie alla telefonata di un cittadino che ha segnalato ai carabinieri rumori sospetti, il giovane è stato colto in flagranza e bloccato dai militari

Una telefonata può salvare la vita. E' questo il caso di una giovane donna che, ieri notte, in casa insieme al fidanzato è stata salvata dai carabinieri del comando di Gravina di Catania. I militari sono intervenuti in un'abitazione di via Vitaliano Brancati dopo la segnalazione telefonica di un cittadino anonimo. Qui hanno trovato un giovane che stava picchiando la sua ragazza.

La vittima è stata trovata ferita e in evidente stato di agitazione, colpita da calci e pugni nel corso di una lite scoppiata per presunti motivi di gelosia. L'aggressore è stato arrestato per violenza privata e lesioni personali e al momento, in attesa di essere giudicato per direttissima, si trova ai domiciliari.

La giovane è stata portata all'ospedale Garibaldi dove i medici hanno riscontrato un ematoma all'occhio destro e abrasioni a mani e polsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento