Guerra alla sosta selvaggia in via Vittorio Emanuele II: multe e carro attrezzi in azione

La polizia municipale, su volontà dell’assessore alla polizia locale Alessandro Porto, è intervenuta in via Vittorio Emanuele II dopo la situazione di degrado denunciata dal comitato Terranostra

Veicoli rimossi con il carro attrezzi e sanzioni per automobilisti indisciplinati che parcheggiano automobili e motocicli sui marciapiedi. È il risultato dell’azione di repressione del parcheggio “selvaggio” da parte della polizia municipale che ieri, su volontà dell’assessore alla polizia locale Alessandro Porto, è intervenuta in via Vittorio Emanuele II dopo la situazione di degrado denunciata dal comitato Terranostra

7da9d44a-6573-43a7-8355-e6f6fb8f52e4-3

Il comitato, infatti, aveva chiesto una cabina di regia per un’azione di prevenzione ed educazione dell’automobilista verso il rispetto delle regole del codice stradale e per migliorare e valorizzare il commercio lungo l’intera arteria. Un’area caratterizzata pure dalla presenza di scuole e chiese con il risultato che ogni mattina il traffico va letteralmente in tilt tra le proteste dei pedoni costretti a camminare in mezzo alla strada perché i marciapiedi sono occupati dalle auto.

fd6517a6-e577-43c5-8195-647dfa0c8d74-2

Nel giro di un'ora, ieri, la via Vittorio Emanuele II è stata liberata dalle auto in sosta selvaggia. Da parte del Comune continua, quindi, l'attenzione per rilevare, in giro per la città, infrazioni al codice della Strada grazie anche allo Street Control, l’occhio elettronico in dotazione agli agenti.

611b85fd-6cb5-4177-94ef-2514d1a3c562-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo nel mese di maggio, 5100 volte sono state rilevate infrazioni. Migliaia di multe, i cui verbali di contravvenzione nei prossimi giorni saranno recapitati a chi, non avendo trovato il contrassegno di verbalizzazione nel parabrezza, credeva di averla fatta franca nonostante la sosta irregolare, sul marciapiede o in doppia fila, facendo intralcio alla circolazione e comunque in modo difforme alla segnaletica stradale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento